SCALtramente

Calepino del G.A.L. Serre Calabresi/Alta Locride

Le aziende vitivinicole a Expo 2015: riapertura termini

Si riaprono i termini per la manifestazione di interesse, promossa da GAL calabresi e Regione Calabria, per la partecipazione delle Aziende Vitivinicole del territorio a “VINO a Taste of ITALY – EXPO 2015” (vedi notizia del 15 giugno scorso).

Il nuovo termine per la trasmissione delle domande è fissato al 5 agosto 2015. Di seguito il bando e l’allegato definitivi:

manifestazione di interesse                modulo di adesione

Tavolo territoriale per l’Agricoltura Sociale

23 luglioSi è tenuto il 23 luglio scorso, presso la sede del Gal a Chiaravalle, nell’ambito del progetto di Cooperazione CASO e in collaborazione con l’Associazione Acli/Politeia, un incontro finalizzato alla creazione di un Tavolo territoriale per l’Agricoltura Sociale.

L’iniziativa – che ha portato alla firma di una convenzione con gli operatori nel campo dell’inclusione e dell’accoglienza rurale, ed ha prodotto una bozza di disciplinare utile a ripensare le relazioni con persone dotate di abilità diverse – mira a uno spazio permanente di confronto e concertazione attraverso il quale una pluralità di soggetti, ciascuno con un proprio ruolo e responsabilità (privati, associazioni, cooperative, imprese, Gal) concorrono alla governance territoriale di un sistema di agricoltura sociale.23 luglio 2

L’obiettivo è la condivisione e la sottoscrizione di un Protocollo per la promozione di strumenti in grado di favorire coesione sociale, sostenibilità e partecipazione nei processi di sviluppo locale. Una collaborazione che nasce dall’intento di consolidare una rete associativa che opera nel tessuto socio-educativo, riabilitativo, nel settore agricolo e turistico.

Calabria – Eataly – Expo 2015

Il Gal Serre Calabresi/Alta Locride, nell’ambito del programma di partecipazione della rete dei GAL della Calabria ad EXPO 2015, promuove una Manifestazione di Interesse per la selezione di prodotti delle aziende agroalimentari ed enologiche di filiera a marchio DOP/IGP/IGT/Prodotti Agroalimentari Tradizionali da utilizzare, all’interno di Calabria–Eataly–Expo 2015, per la realizzazione di preparazioni rappresentanti il meglio della gastronomia dell’Area Serre Calabresi-Alta Locride.

Scadenza per la presentazione della domanda: 31 luglio 2015.

manifestazione interesse eataly    domanda partecipazione eataly

Gal Calabresi e Coldiretti Calabria insieme ad Expo 2015

Il Gal Serre Calabresi/Alta Locride, nell’ambito del programma di partecipazione della rete dei GAL della Calabria ad EXPO 2015, promuove una Manifestazione di Interesse per la selezione di aziende agricole che operano nel territorio delle Serre Calabresi e dell’Alta Locride, interessate a fornire i propri prodotti e a partecipare alle attività di animazione e degustazione gestite da Coldiretti Calabria (nel padiglione di Coldiretti ad Expo 2015) nella settimana dal 27 luglio al 2 agosto.

Scadenza per la presentazione della domanda: 18 luglio 2015.

manifestazione di interesse             domanda di partecipazione

Opportunità aggiuntive per il settore pubblico e privato: scadenza 20 luglio

In virtù della concessione di risorse aggiuntive per l’attuazione del PSL Terrae Nostrae (D.D.G. n. 5655, 08/06/2015, Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria) sono stati resi disponibili i seguenti bandi pubblici:

  • Bando pubblico multimisura per il recupero della memoria storica del territorio e degli elementi del sistema infrastrutturale antico delle aree rurali;
  • Bando pubblico multimisura per la concessione di contributi a sostegno delle imprese commerciali, artigianali, agricole e di trasformazione dei prodotti tipici dell’area delle Serre Calabresi e dell’Alta Locride.

Il termine per la presentazione delle domande di aiuto è fissato al 20 luglio prossimo. Di seguito i bandi e il loro estratto. Attenzione: AVVISO REVISIONE BANDI MULTIMISURA 13/07/2015

IMPORTANTE: PROROGA TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDE AL 31 LUGLIO  LEGGI L’AVVISO

 


 

  bando multimisura settore pubblico (13.07.2015)   

Allegato 1 (domanda)    Allegato 2    Allegato 3    Allegato 4

Allegato 6    Allegato 7   (Estratto bando)


 

bando multimisura settore privato (13.07.2015)  

Allegato 1    Allegato 2    Allegato 3    Allegato 4

Allegato 5    Allegato 6    Allegato 7    Allegato 8    (Estratto bando)

Expo 2015: riunione per le aziende interessate

logoexpo2015Tutte le Aziende del nostro territorio potenzialmente interessate a Expo 2015 sono invitate a partecipare a una riunione informativa che si terrà nella sede legale del Gal, a Isca Marinagiovedì 9 luglio alle ore 16.30.

GAC Medio Ionio – Bando di Gennaio 2015: pubblicate le graduatorie definitive

FEP 2007/2013 – Asse IV – ATS GAC Medio Ionio – Approvazione graduatorie definitive
misure 4.1.1 annualità 2014, e misure 4.1.1, 4.1.2.1 e 4.1.2.5 annualità 2015.
(Burc n. 42 del 24 Giugno 2015)

Scarica qui il Decreto

Le nostre aziende agroalimentari e artigianali a Expo 2015

logoexpo2015Il GAL Serre Calabresi/Alta Locride lancia una manifestazione di interesse per la partecipazione delle Aziende agroalimentari e artigianali attive nella nostra area a Expo 2015. Si tratta di un’occasione unica per la promozione del territorio, delle sue produzioni, del sistema delle aziende, dei valori culturali e ambientali. Scadenza 27 giugno 2015.

Bando e Modulo di adesione

Le aziende vitivinicole all’Expo 2015

I GAL calabresi e la Regione Calabria promuovono una manifestazione di interesse per la selezione e la partecipazione collettiva delle Aziende Vitivinicole a filiera completa operanti nel territorio a “VINO a Taste of ITALY – EXPO 2015”.

L’iniziativa rappresenta un’opportunità di promozione unica per gli addetti ai lavori, in grado di favorire la conoscenza e la divulgazione su larga scala delle peculiarità dei vini calabresi di qualità.

E’ prevista un’area utilizzabile a rotazione per un massimo di 48 aziende. Tutta l’esposizione, la promozione, la pubblicità, gli eventi collaterali, saranno focalizzati sul prodotto vino in un’area riservata completamente allestita.

Il termine ultimo per la trasmissione delle domande è fissato al 22 giugno 2015. Di seguito il bando e l’allegato necessari:

manifestazione di interesse expo 2015

modulo di adesione expo 2015

GAC Medio Ionio: Manifestazione d’Interesse

gac medio ionio

GAC Medio Ionio, PSL Mare Nostrum

Manifestazione d’interesse sul Progetto “Conosciamo il Mare Attraverso i Pescatori”:
formazione, formazione specialistica, scambi di esperienze – scadenza 23 marzo 2015
scarica  l’Avviso e gli Allegati

 

 

 

Sbloccati altri 300 mila euro di contributo a favore delle aziende agricole del territorio

20150313_114158Il Consiglio di Amministrazione del GAL, presieduto da Renato Puntieri e con la presenza dei consiglieri Franco Candia e Piero Multari (Alta Locride), Paolo Bova e Giuseppe Rotiroti (Serre Calabresi), martedì scorso, 10 marzo, ha deliberato la rimodulazione del Piano Finanziario del PSL “Terrae Nostrae”, sbloccando 323mila euro di economie realizzate a favore delle misure per l’ammodernamento delle aziende agricole e per il sostegno agli investimenti non produttivi nelle aree rurali.

La quota più significativa delle risorse liberate (284mila euro) è destinata a finanziare progetti di aziende aderenti al bando per i cosiddetti PIM (Progetti Integrati di Microfiliere), che erano stati ammessi e non finanziati per mancanza di risorse. Con tali fondi si completa il PIM “Suino Nero”, con 127mila euro di contributo pubblico destinato ad otto aziende (5 erano quelle già sovvenzionate con i primi decreti) che investiranno nella realizzazione di strutture e impianti per l’allevamento. Le altre disponibilità sono destinate al PIM “Latte d’Asina” (63mila euro) presentato da un raggruppamento di imprese del basso ionio catanzarese, ed al PIM “Fico Sanflorese Terra Forte” (95mila euro) proposto da 4 aziende agricole del Comune di San Floro che hanno scommesso sulla ripresa di una produzione che stava per scomparire. Altri 50mila euro sono destinati ad ulteriori 4 imprese agricole che si impegneranno nel recupero dei tradizionali muretti a secco contribuendo al mantenimento del paesaggio agrario dell’area.

La rimodulazione del PSL, oramai entrato nella fase conclusiva (tutti i progetti finanziati dal GAL dovranno chiudersi entro il 1° settembre prossimo, data ultima del PSR 2007-2013 della Regione Calabria) era una decisione molto attesa dal territorio che aveva riposto particolare fiducia nell’azione del GAL. Al bando scaduto nel mese di maggio scorso avevano risposto più di 80 aziende, attive nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroalimentari, che hanno poi costituito 10 partenariati per la presentazione di altrettanti Progetti Integrati di Microfiliera (i PIM). I PIM presentati riguardano, com’è ormai noto, la nocciola, il fico sanflorese, i vitigni storici, il bergamotto, il suino nero calabrese, le piante officinali, il gelso e i frutti di bosco dell’Ancinale, il latte d’asina, e il miele di Amaroni.

Con questa ultima operazione, sale a 1,15 milioni di euro la quota di contributo che il GAL ha destinato al finanziamento dei PIM, con un investimento che supera i 2,3 milioni di euro.

Gli amministratori dell’Agenzia di Sviluppo, nonostante non sia ancora pervenuto il parere dell’ADG sulla proposta di rimodulazione del Piano Finanziario del PSL trasmessa il 6 febbraio scorso, hanno rotto gli indugi e si sono assunti in prima persona tutta le responsabilità di una decisione importante. Una scelta in linea con l’obiettivo strategico del PSL Terrae Nostrae, che è quello di recuperare il sistema agricolo tradizionale quale fattore di sviluppo sostenibile per il territorio delle Serre Calabresi e dell’Alta Locride.

“Non potevamo più aspettareè il commento del Presidente Puntieriperché non possiamo e non vogliamo correre il rischio di perdere e quindi restituire queste risorse all’Unione Europea. Il nostro GAL, come tutti i GAL calabresi, ha sempre mostrato efficienza ed efficacia nella programmazione e nella gestione dei Fondi che l’UE mette a disposizione dello sviluppo rurale. Purtroppo la stessa cosa non si può dire dello stato di attuazione dei POR a livello regionale. Noi avevamo dato, nei mesi passati, assicurazioni agli imprenditori agricoli ammessi e non finanziati che avremmo fatto di tutto per reperire le risorse per sostenere i loro progetti di impresa. Oggi rispondiamo a questa esigenza, che è anche del GAL e di tutto il territorio”.

 Le promesse si mantengono con i fatti ed oggi, 13 marzo, altri 12 imprenditori agricoli sono stati convocati presso la sede del GAL di Chiaravalle per la sottoscrizione dei provvedimenti di concessione dei finanziamenti.

Meeting di cooperazione transnazionale. Progetto “Shades”

reggio shadesSi è tenuto a Reggio Calabria, il 24 e 25 febbraio, il II Meeting di Cooperazione Transnazionale “Progetto
Shades” (Sustainable and Holistic Approaches to Development in European Seabords), importante convegno sugli approcci allo sviluppo sostenibili ed olistici nelle coste europee, coordinato e organizzato dal Partenariato
costruito attorno al progetto di cui è capofila il GAC (Gruppo di Azione Costiera) dello Stretto.
I lavori, nell’ambito dei piani di sviluppo finanziati dal Fondo Europeo per la Pesca, hanno visto la partecipazione dei GAC della Calabria (tra cui il nostro GAC Medio Ionio), di Lituania, di Polonia e di Spagna, e si sono aperti a Palazzo San Giorgio, con il vicesindaco di Reggio, il presidente dell’Assogac Calabria, i referenti regionali.
L’obiettivo era quello di tracciare le basi per un percorso di cooperazione con altri GAC d’Italia e d’Europa, e giovarsi di un essenziale scambio di conoscenze utili per realizzare azioni congiunte. L’incontro si è tradotto in una preziosa occasione di focalizzare gli intenti primari della strategia da attuare per il rafforzamento dei processi di sviluppo locale sostenibile.
Il fabbisogno reale delle aree costiere richiama la necessità di una loro gestione in un’ottica di lungo periodo, a fronte di sistemi molto ricchi e complessi, con considerevoli potenzialità di crescita economica e sociale. Si è dunque dibattuto sulla gestione integrata delle aree costiere, e sulle mete da raggiungere con la governance attiva sui territori dei GAC, nonché sulle azioni finalizzate a promuovere uno sviluppo che tenga conto non solo di orizzonti meramente produttivi, ma possa mostrarsi attento anche all’ambiente ed alle comunità che di questo tentativo devono essere protagoniste.
A conclusione di entrambe le giornate si sono svolte visite studio lungo il territorio della Costa Viola, tra terrazzamenti e borghi marinari, ed al museo archeologico nazionale di Reggio Calabria.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 34 follower