SCALtramente

Calepino del G.A.L. Serre Calabresi/Alta Locride

GAC Medio Ionio – Bando di Gennaio 2015: pubblicate le graduatorie definitive

FEP 2007/2013 – Asse IV – ATS GAC Medio Ionio – Approvazione graduatorie definitive
misure 4.1.1 annualità 2014, e misure 4.1.1, 4.1.2.1 e 4.1.2.5 annualità 2015.
(Burc n. 42 del 24 Giugno 2015)

Scarica qui il Decreto

Le nostre aziende agroalimentari e artigianali a Expo 2015

logoexpo2015Il GAL Serre Calabresi/Alta Locride lancia una manifestazione di interesse per la partecipazione delle Aziende agroalimentari e artigianali attive nella nostra area a Expo 2015. Si tratta di un’occasione unica per la promozione del territorio, delle sue produzioni, del sistema delle aziende, dei valori culturali e ambientali. Scadenza 27 giugno 2015.

Bando e Modulo di adesione

Le aziende vitivinicole all’Expo 2015

I GAL calabresi e la Regione Calabria promuovono una manifestazione di interesse per la selezione e la partecipazione collettiva delle Aziende Vitivinicole a filiera completa operanti nel territorio a “VINO a Taste of ITALY – EXPO 2015”.

L’iniziativa rappresenta un’opportunità di promozione unica per gli addetti ai lavori, in grado di favorire la conoscenza e la divulgazione su larga scala delle peculiarità dei vini calabresi di qualità.

E’ prevista un’area utilizzabile a rotazione per un massimo di 48 aziende. Tutta l’esposizione, la promozione, la pubblicità, gli eventi collaterali, saranno focalizzati sul prodotto vino in un’area riservata completamente allestita.

Il termine ultimo per la trasmissione delle domande è fissato al 22 giugno 2015. Di seguito il bando e l’allegato necessari:

manifestazione di interesse expo 2015

modulo di adesione expo 2015

GAC Medio Ionio: Manifestazione d’Interesse

gac medio ionio

GAC Medio Ionio, PSL Mare Nostrum

Manifestazione d’interesse sul Progetto “Conosciamo il Mare Attraverso i Pescatori”:
formazione, formazione specialistica, scambi di esperienze – scadenza 23 marzo 2015
scarica  l’Avviso e gli Allegati

 

 

 

Sbloccati altri 300 mila euro di contributo a favore delle aziende agricole del territorio

20150313_114158Il Consiglio di Amministrazione del GAL, presieduto da Renato Puntieri e con la presenza dei consiglieri Franco Candia e Piero Multari (Alta Locride), Paolo Bova e Giuseppe Rotiroti (Serre Calabresi), martedì scorso, 10 marzo, ha deliberato la rimodulazione del Piano Finanziario del PSL “Terrae Nostrae”, sbloccando 323mila euro di economie realizzate a favore delle misure per l’ammodernamento delle aziende agricole e per il sostegno agli investimenti non produttivi nelle aree rurali.

La quota più significativa delle risorse liberate (284mila euro) è destinata a finanziare progetti di aziende aderenti al bando per i cosiddetti PIM (Progetti Integrati di Microfiliere), che erano stati ammessi e non finanziati per mancanza di risorse. Con tali fondi si completa il PIM “Suino Nero”, con 127mila euro di contributo pubblico destinato ad otto aziende (5 erano quelle già sovvenzionate con i primi decreti) che investiranno nella realizzazione di strutture e impianti per l’allevamento. Le altre disponibilità sono destinate al PIM “Latte d’Asina” (63mila euro) presentato da un raggruppamento di imprese del basso ionio catanzarese, ed al PIM “Fico Sanflorese Terra Forte” (95mila euro) proposto da 4 aziende agricole del Comune di San Floro che hanno scommesso sulla ripresa di una produzione che stava per scomparire. Altri 50mila euro sono destinati ad ulteriori 4 imprese agricole che si impegneranno nel recupero dei tradizionali muretti a secco contribuendo al mantenimento del paesaggio agrario dell’area.

La rimodulazione del PSL, oramai entrato nella fase conclusiva (tutti i progetti finanziati dal GAL dovranno chiudersi entro il 1° settembre prossimo, data ultima del PSR 2007-2013 della Regione Calabria) era una decisione molto attesa dal territorio che aveva riposto particolare fiducia nell’azione del GAL. Al bando scaduto nel mese di maggio scorso avevano risposto più di 80 aziende, attive nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroalimentari, che hanno poi costituito 10 partenariati per la presentazione di altrettanti Progetti Integrati di Microfiliera (i PIM). I PIM presentati riguardano, com’è ormai noto, la nocciola, il fico sanflorese, i vitigni storici, il bergamotto, il suino nero calabrese, le piante officinali, il gelso e i frutti di bosco dell’Ancinale, il latte d’asina, e il miele di Amaroni.

Con questa ultima operazione, sale a 1,15 milioni di euro la quota di contributo che il GAL ha destinato al finanziamento dei PIM, con un investimento che supera i 2,3 milioni di euro.

Gli amministratori dell’Agenzia di Sviluppo, nonostante non sia ancora pervenuto il parere dell’ADG sulla proposta di rimodulazione del Piano Finanziario del PSL trasmessa il 6 febbraio scorso, hanno rotto gli indugi e si sono assunti in prima persona tutta le responsabilità di una decisione importante. Una scelta in linea con l’obiettivo strategico del PSL Terrae Nostrae, che è quello di recuperare il sistema agricolo tradizionale quale fattore di sviluppo sostenibile per il territorio delle Serre Calabresi e dell’Alta Locride.

“Non potevamo più aspettareè il commento del Presidente Puntieriperché non possiamo e non vogliamo correre il rischio di perdere e quindi restituire queste risorse all’Unione Europea. Il nostro GAL, come tutti i GAL calabresi, ha sempre mostrato efficienza ed efficacia nella programmazione e nella gestione dei Fondi che l’UE mette a disposizione dello sviluppo rurale. Purtroppo la stessa cosa non si può dire dello stato di attuazione dei POR a livello regionale. Noi avevamo dato, nei mesi passati, assicurazioni agli imprenditori agricoli ammessi e non finanziati che avremmo fatto di tutto per reperire le risorse per sostenere i loro progetti di impresa. Oggi rispondiamo a questa esigenza, che è anche del GAL e di tutto il territorio”.

 Le promesse si mantengono con i fatti ed oggi, 13 marzo, altri 12 imprenditori agricoli sono stati convocati presso la sede del GAL di Chiaravalle per la sottoscrizione dei provvedimenti di concessione dei finanziamenti.

Meeting di cooperazione transnazionale. Progetto “Shades”

reggio shadesSi è tenuto a Reggio Calabria, il 24 e 25 febbraio, il II Meeting di Cooperazione Transnazionale “Progetto
Shades” (Sustainable and Holistic Approaches to Development in European Seabords), importante convegno sugli approcci allo sviluppo sostenibili ed olistici nelle coste europee, coordinato e organizzato dal Partenariato
costruito attorno al progetto di cui è capofila il GAC (Gruppo di Azione Costiera) dello Stretto.
I lavori, nell’ambito dei piani di sviluppo finanziati dal Fondo Europeo per la Pesca, hanno visto la partecipazione dei GAC della Calabria (tra cui il nostro GAC Medio Ionio), di Lituania, di Polonia e di Spagna, e si sono aperti a Palazzo San Giorgio, con il vicesindaco di Reggio, il presidente dell’Assogac Calabria, i referenti regionali.
L’obiettivo era quello di tracciare le basi per un percorso di cooperazione con altri GAC d’Italia e d’Europa, e giovarsi di un essenziale scambio di conoscenze utili per realizzare azioni congiunte. L’incontro si è tradotto in una preziosa occasione di focalizzare gli intenti primari della strategia da attuare per il rafforzamento dei processi di sviluppo locale sostenibile.
Il fabbisogno reale delle aree costiere richiama la necessità di una loro gestione in un’ottica di lungo periodo, a fronte di sistemi molto ricchi e complessi, con considerevoli potenzialità di crescita economica e sociale. Si è dunque dibattuto sulla gestione integrata delle aree costiere, e sulle mete da raggiungere con la governance attiva sui territori dei GAC, nonché sulle azioni finalizzate a promuovere uno sviluppo che tenga conto non solo di orizzonti meramente produttivi, ma possa mostrarsi attento anche all’ambiente ed alle comunità che di questo tentativo devono essere protagoniste.
A conclusione di entrambe le giornate si sono svolte visite studio lungo il territorio della Costa Viola, tra terrazzamenti e borghi marinari, ed al museo archeologico nazionale di Reggio Calabria.

Firmate le convenzioni con le microimprese artigianali

Otto imprese del territorio hanno firmato nella sede del Gal Serre Calabresi/Alta Locride, assieme al Presidente Renato Puntieri, le convenzioni che regolano l’attuazione del progetto a sostegno della creazione e dello sviluppo delle imprese artigianali.

Le aziende firmatarie hanno sede in diversi comuni dell’area  del Gal (Chiaravalle, Cortale, Girifalco, Pazzano, Roccella, San Vito) e sono attive nei settori del legno e dell’edilizia, della pasticceria e della panificazione.

Con questo intervento, che prende le mosse da un bando a cui si è lavorato durante tutto il 2014 (un investimento complessivo, sul territorio, di circa 360.000 euro, di cui 175.000 circa rappresentano la quota pubblica), il Piano di Sviluppo Locale “Terrae Nostrae”, disegnato e gestito dal Gal Serre Calabresi/Alta Locride, mira a sostenere un nuovo modello di sviluppo nelle aree interne e rurali, attraverso il recupero e la valorizzazione di un saper fare storico o tradizionale capace di crescere di importanza fino a configurarsi – innescando anche specifici circuiti turistici – come una particolare forma di opportunità economica in cui l’aspetto socio-culturale riveste un ruolo fondamentale.

I lavori delle imprese beneficiarie si concluderanno, secondo le convenzioni firmate, entro la metà del 2015.

Parte la microfiliera dei vitigni storici

vitigni1Il progetto per la riscoperta di vitigni a rischio di estinzione, ma di fondamentale importanza storica per il territorio del Gal (Gaglioppo, Magliocco, Magliocco Canino, Calabrese Nero, Nerello Cappuccio, Mantonico Nero, Guardavalle, Guarnaccia, Malvasia Bianca, Ansonica Bianca, Greco Bianco, Mantonico Bianco), parte oggi ufficialmente, con la firma delle convenzioni presso la sala del Consiglio Comunale di Bivongi.

Sette aziende vitivinicole, ed un’impresa di trasformazione, hanno scelto di puntare sul miglioramento qualitativo e la concentrazione del prodotto in un solo centro di trasformazione, per dar vita a due tipologie di vini passiti (bianco e rosso) da destinare ad aziende del settore della pasticceria tradizionale. Lo hanno fatto scegliendo la strada dell’associazionismo e della cooperazione, attraverso un innovativo Progetto Integrato di Microfiliera denominato “Esperidi: Giardini dei vitigni perduti”. Il PIM prevede investimenti in macchinari ed attrezzature per la fase colturale, il potenziamento della capacità idrica degli impianti, l’innovazione tecnologica dei processi produttivi, la selezione delle uve ed il conferimento ad un’unica impresa di trasformazione posta al centro del territorio dell’Alta Locride.
II processo di costruzione del partenariato ha preso le mosse dall’avviso pubblico del GAL Serre Calabresi/Alta Locride del febbraio scorso, a cui hanno risposto diverse aziende del settore. Il programma attiverà sul territorio investimenti per circa 360 mila euro, partendo da un contributo pubblico del Gal Serre Calabresi/Alta Locride di circa 172.000 euro e la compartecipazione finanziaria delle aziende interessate.

La scommessa sulle microfiliere da parte del Gal Serre Calabresi/Alta Locride, e la convincente risposta da parte degli operatori della nostra area (sono già state firmate le convenzioni per il comparto del miele, della nocciola, e del bergamotto), “rischia” di innescare, alla fine del percorso, in questo territorio, processi virtuosi basati su un investimento complessivo che supera i due milioni e mezzo di euro.

 

Bando micro-imprese artigiane: graduatoria definitiva

Graduatoria definitiva ed elenco domande non ammesse relative al bando Misura 312 Azione 1: “Sostegno per la creazione e/o lo sviluppo delle micro-imprese artigiane”:

graduatoria definitiva mis 312 az 1

domande non ammesse mis 312 az 1

Nuovi bandi GAC Medio Ionio

E’ stato pubblicato l’avviso che riguarda tre bandi del GAC Medio Ionio, sotto elencati.
La scadenza è fissata entro il termine perentorio di 20 giorni a partire da oggi, data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria (BURC).
Aggiornamenti ed info anche sul sito ufficiale del GAC: www.gacmedioionio.it

GAC MI bando 4.1 – 2015

GAC MI Bando 4.2.1 – 2015

GAC MI bando 4.2.5 -2015

PSR 2014/2020: RINVIO tavolo di partenariato del 14 gennaio

Si informa che sul sito ufficiale del PSR Calabria (http://www.calabriapsr.it/new_site/home.html), venerdì 9 gennaio scorso è stata resa nota la decisione di sospendere l’efficacia dell’Avviso Pubblico “APPROCCIO LEADER Invito alla presentazione di proposte partenariato e di strategie di sviluppo locale in attuazione delle politiche di sviluppo di tipo partecipativo (CLLD)”.

Pertanto la riunione di partenariato, già convocata per mercoledì’ 14 gennaio p.v., è rinviata a data da destinarsi.

Rimane attiva, su questo sito, la pagina dedicata al PSR 2014-2020 (https://scaltramente.wordpress.com/psr-calabria-2014-2020/) dove sono reperibili documenti utili ed è possibile inserire contributi e proposte.

SCALtramente: analisi del 2014

Le statistiche di WordPress.com restituiscono un rapporto annuale 2014 per questo sito.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. “Scaltramente” è stato visitato circa 12.000 volte nel 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 4 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 35 follower